Raccolta Rifiuti

L'umido è corretto se è nel verde sacchetto

Modificare le piccole abitudini per arrivare a grandi risultati.
Indispensabile la collaborazione dei cittadini.

 Il nuovo impianto di valorizzazione Secco/Umido dell'Acea può rappresentare la risposta vincente al problema dello smaltimento dei rifiuti e ai suoi costi.

L'orientamento della politica nazionale così come quella regionale va infatti in una stessa direzione: penalizzare lo smaltimento in discarica (aumento dei costi anche con l'aggiunta di addizionali), così da spingere Consorzi e le Aziende deputate alla gestione ambientale a trovare soluzioni funzionali, idonee, economiche e rispettose dell'ambiente.

L'ACEA ci è riuscita: dopo impegnative ricerche è arrivata ad una soluzione che in modo molto equilibrato riesce a contenere tutti gli elementi richiesti dall'orientamento legislativo e politico. Ha compiuto uno sforzo notevole, investendo circa 20 milioni di euro per la realizzazione dell'impianto, consapevole del fatto che quest'investimento rappresenta un patrimonio di grande valore per tutto il territorio e per i suoi cittadini. Non a caso Regione e Provincia indicano proprio il consorzio Acea come Azienda da seguire per trovare soluzioni ottimali per il prossimo futuro.

Tutti questi sforzi, però, potranno trasformarsi in vantaggi reali solo con la collaborazione dei cittadini, solo con la disponibilità a modificare alcune piccole semplici abitudini: smaltire i rifiuti non altrimenti differenziabili in frazione Secca e frazione Umida, anziché conferire entrambi in un unico sacchetto.

Il nuovo impianto si basa sulla suddivisione dei rifiuti in frazione Umida e frazione Secca di tutto ciò che non può essere smaltito tramite la consueta raccolta differenziata. In pratica questo impianto dà il via a un nuovo sistema di smaltimento, mentre la carta, il vetro, la plastica dovranno continuare ad essere smaltiti separatamente negli specifici cassonetti stradali della "differenziata" o nelle Eco-Isole, così come le pile, gli indumenti e i medicinali, ecc…

SECCO

Tutto ciò che rimane dopo le raccolte differenziate, la raccolta della frazione "umido", i conferimenti all'Eco isola.
Ad esempio: tappi, lattine, tessuti, stracci, piatti di plastica, poliaccoppiati, piatti, tazze, polistiroli.
La frazione Secco può essere depositata in qualsiasi sacchetto.

UMIDO

Rivoltare il sacchetto dell'ACEA in modo che presenti la facciata verde all'esterno.
Ad esempio: avanzi di cibo, alimenti deteriorati, scaduti (privi di contenitore), frutta, ortaggi, carta sporca, bustine te, fondi caffè, pannolini, scopatura, fiori, foglie, rifiuti portacenere.


Visita il sito dell'ACEA pinerolese industriale SpA

Traduttore Automatico

Italian English French

Galleria Fotografica

Link utili

Area Riservata